Impianto fotovoltaico con accumulo: di cosa si tratta?

Che cos'è un impianto fotovoltaico con accumulo?

Specialmente negli ultimi anni, sempre più imprese e famiglie hanno scelto di installare un impianto fotovoltaico con accumulo.

Ma di cosa si tratta esattamente?

Questa tipologia di impianto rappresenta una vera e propria novità nel campo della produzione elettrica alternativa e green, e consente di immagazzinare l'energia prodotta dall'impianto in sé, attraverso delle apposite batterie ricaricabili.

 

Infatti, un limite degli impianti fotovoltaici è quello di non riuscire a produrre elettricità quando non c'è il sole.

Di fatto, la sera e la notte i consumi elettrici sono comunque ingenti, con computer, televisori, luci accese, frigoriferi, lavastoviglie e lavatrici in azione.

 

Attraverso questa tipologia di impianto è facilmente possibile accumulare l'energia durante il giorno e adoperarla nel momento del bisogno.

 

Come funziona questa tecnologia?

L'impianto funziona attraverso delle apposite batterie di accumulo. 


Attraverso queste batterie, l'impianto fornisce energia agli elettrodomestici, alimentando i dispositivi in uso, nel momento in cui questa energia viene prodotta.

Nel caso in cui la produzione fosse superiore al consumo in sé, l'impianto tende ad accumularla proprio all'interno di queste batterie, ricaricandole.

 

Questa energia è possibile adoperarla ad esempio la mattina presto, o la sera, oppure la notte, quando ancora il sole è troppo basso per produrre energia.

Grazie alle batterie ad accumulo l'impianto fotovoltaico è quasi completamente indipendente dalla rete elettrica esterna.

 

Le batterie per il fotovoltaico con accumulo

Vi sono diverse tipologie di batterie che possono essere adoperate, come ad esempio: le batterie al litio, al piombo e le batterie al nichel e cadmio.

 

 

  1. Le batterie al litio rappresentano senza alcun dubbio il top del settore, sia per quanto riguarda l'efficienza che per la longevità dell'impianto, sebbene abbiano un costo maggiore rispetto alle altre tipologie. 

    La diffusione di queste batterie su tutto il territorio nazionale è una testimonianza assoluta di convenienza del prodotto nel medio-lungo periodo.

  2. Le batterie al piombo hanno una durata che va dai 2 ai 5 anni, occupano maggiore spazio ma presentano un prezzo inferiore.

  3. Le batterie al nichel e cadmio offrono un buon compromesso tra prezzo ed efficienza poiché si caratterizzano di una tecnologia più sofisticata che permette di sfruttare l'energia accumulata quasi fino al completo scarico della batteria.

 

I vantaggi

Mentre in un impianto fotovoltaico di tipo tradizionale l'energia in eccesso va a finire nella rete elettrica, in un impianto ad accumulo l'energia in eccesso alimenta le batterie domestiche piuttosto che la rete elettrica.

L'energia accumulata serve a sopperire alla mancanza di produzione di energia durante la sera o la notte.

 



Grazie ad un impianto di questa tipologia è possibile ottenere notevoli risparmi in bolletta poiché non si avrà la necessità di attingere alla rete elettrica nei momenti in cui l'impianto non produrrà energia a sufficienza.

 

La percentuale di risparmio in termini economici dipende ovviamente dalle abitudini di consumo della propria famiglia.


Concentrando i consumi durante il giorno, la batteria sarà già carica e l'accumulatore riuscirà a soddisfare tutte le necessità di un'intera abitazione.

 

Se hai deciso di installare un impianto fotovoltaico ad accumulo e desideri conoscere il prezzo, contatta Bruschini per una richiesta preventivo.

Team Bruschini

Team Bruschini

Crediamo nella cultura del risparmio energetico, nell'utilizzo di fonti rinnovabili che siano in grado di sostituirsi per semplicità ed efficienza agli idrocarburi.

Libera la tua energia con noi.

Contattaci e libera la tua energia!